Zucca in agrodolce

zucca in agrodolce

Una ricetta siciliana

La zucca in agrodolce è una ricetta popolare della tradizione siciliana. Si racconta che la sua origine sia legata ad un piatto molto amato dalla nobiltà palermitana. Si trattava di un piatto pregiato a base di fegato fritto e panato, condito con salsa in agrodolce. Ma la carne non era alla portata della gente comune e cosi tra i popolani si diffuse l’abitudine di sostituire il fegato con la zucca

Antipasto o contorno?

Si tratta di un piatto freddo, perfetto se accompagnato da un buon vino bianco e servito come antipasto. Allo stesso tempo possiamo considerarlo un contorno da accompagnare ad un secondo come il rollè di tacchino

Zucca in agrodolce ingredienti:

  • 500 g di zucca tagliata a fette
  • 160 ml aceto bianco di vino
  • 100 ml olio extra vergine di oliva
  • 50 g zucchero
  • olio per friggere
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 rametto di menta
  • sale

Procedimento zucca in agrodolce

1. tagliare la zucca

La prima cosa da fare è quella pulire e tagliare la zucca a fette, spesse circa 5 mm .

2. cuociamo la zucca

Versiamo dell’olio di semi in padella. Aggiungiamo un paio di spicchi di aglio e il sale. Quando l’olio è abbastanza caldo immergiamo le nostre fettine di zucca, poco per volta. Le facciamo dorare da entrambi i lati e una volta pronte le possiamo adagiare su un piatto

3. cottura

Mettiamo dell’olio extra vergine in una padella, aggiungiamo l’aglio. Quando l’olio è caldo immergiamo poco per volta la nostra zucca e finiamo di fare cuocere.

4. Agrodolce

A questo punto siamo pronti per fare l’agrodolce. Prepariamo 160 ml di aceto bianco, aggiungiamo 50 gr di zucchero e lo versiamo nella padella. Aggiungiamo le foglioline di menta. Lasciamo cuocere a fuoco lento qualche minuto.

5. riposo frigorifero

Una volta pronta non ci resta che trasferire il tutto in un piatto da portata, e lasciare raffreddare. Trasferire in frigo per tutta la notte. Questo passaggio è molto importante perché l’agrodolce si gusta bene solo da freddo .

🇬🇧

A Sicilian Recipe

the sweet and sour pumpkin is a popular and traditional Sicilian recipe . It is said that its origin come from a dish much loved by the noble society in Palermo. It was a prized dish based on fried and breaded liver, seasoned with sweet and sour sauce. But the meat was not within the reach of ordinary people and so among the commoners came the habit of replacing the liver with pumpkin

Appetiser or side dish?

It is a cold dish, perfect if accompanied by a good white wine and served as an appetiser. At the same time we can consider it as a side dish to accompany a main course such as the turkey roll

Ingredients

500 g of sliced pumpkin
160 ml white wine vinegar
100 ml extra virgin olive oil
50 gr sugar
fry oil
4 cloves of garlic
1 sprig of mint
salt

Method

1. slice the pumpkin

clean and cut the pumpkin into slices, about 5 mm thick.

2. browning

heat a large frying pan with generous splash of sees oil, add fresh garlic cloves and salt. When the oil is hot enough, tip in a few pumpkin slices at a time. Brown the slices all over and once ready transfer them to a plate with slotted spoon. Repeat until all the slices has been brown.

3. let’s cook the pumpkin

tip into a large frying pan the extra virgin olive oil, add the garlic. When the oil is hot, dip in our pumpkin a little at a time and let’s cook for a couple of minutes at medium fire.

4. sour and sweet sauce

At this point we are ready to prepare the sweet and sour sauce. Stir into the pan 160 ml of white vinegar and 50g of sugar.Let’s simmer a few minutes at low fire. Arrange the pumpkin on a plate, sprinkle over mint leaves and let rest and cool for a night in the fridge.

5. Rest and cool

Arrange the pumpkin on a plate with the sour and sweet sauce, sprinkle over mint leaves and let rest and cool for all the night in the fridge.

Share this